Otto / Sturmtruppen

€ 59,95

Otto / Sturmtruppen

Si narra che la prima strip delle Sturmtruppen sia stata disegnata sulla tovaglia di un’ osteria di Modena, nella notte tra il 2 e 3 Ottobre del fatale 1968.

Un mese dopo le striscie delle Sturmtruppen vengono presentate al IV Salone del Fumetto di Lucca e vincono il concorso indetto dal quotidiano Paese Sera “Migliore Autore italiano esordiente”.

Da quella prima apparizione il pazzo esercito delle Sturmtruppen satira antimilitare per eccellenza che ha per oggetto un plotone di soldati tedeschi che parlano un improbabile “tedeschese”, si diffonde velocemente in numerose pubblicazioni, estendendosi con rapidità anche oltre i confini italiani. Le vicende dell’esercito bonviano vengono tradotte in undici lingue!

Descrizione

Quale migliore inizio se non quello di una delle colonne dell’intero esercito delle Sturmtruppen?

Ecco allora a voi “Otto” il famoso, integerrimo, scrupoloso, spaventato e distratto “Soldato semplicen” vittima di tutte le follie del sergente e devi vari cappuccini dell’esercito tutto. Per Otto un ordine è un ordine e nulla lo può fermare… neppure le mine!

Un piccolo grande capolavoro di scultura che finalmente rende giustizia ad uno dei più grandi autori comici del fumetto italiano.

Da oggi potete iniziare a raccogliere il vostro personale esercito da tavolo!

Specifiche Tecniche

  • Altezza: cm 13 
  • Larghezza: cm 11 
  • Peso: Kg. 0,8 (circa)
  • Limited Edition: 350
  • Autore: Bonvi
  • Scultore: Daniele “Danko” Angelozzi
  • Colorazione: Infinite Statue production Team
  • Art Direction: Fabio Berruti
  • Licenza: Bonvi/Eredi Bonvicini
Scopri di più su Bonvi
Scopri di più su Sturmtruppen
Scopri di più su Daniele "Danko" Angelozzi

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere informazioni, news, eventi e offerte speciali sui nostri prodotti, registrati SUBITO alla nostra newsletter!

All packaging design and photographs by Fabio Berruti • Infinite Studio | © 2017 Cosmic Group S.r.l. - P.iva: 01808260341
Privacy Policy  |  POWERED BY LYNX 2000